Siria, Iraq, Libano: il Medio Oriente inquieto dopo Soleimani

Verdiana Garau intervista Mauro Indelicato Il mio lungo caffè con Mauro Indelicato discutendo sul recente raid statunitense a danno del generale Qasem Soleimani, comandante delle Forze Quds, il numero due iraniano, secondo soltanto all’Ayatollah Sayyid Ali Hosseini Khamenei supremo leader dell’Iran, e che ha trovato la morte la notte dello scorso 3 Gennaio 2020.…

Assassinio Soleimani: Trump ha eseguito gli ordini di Israele

’Matteo Salvini delira ed esalta un assassinio sulla sua pagina Twitter. Ma una cosa buona la fa: postando la foto di Netanyahu, ci rivela il nome del mandante’’ (Nicola Quatrano, ex magistrato anti-camorra) L’azione terroristica, comandata da Trump, contro la popolazione sciita irachena ha provocato la morte del generale Qassem Soleimani.…

Prodi fa il finto pentito per far dimenticare le sue gravissime responsabilità sulla distruzione economica del Paese

Ora Prodi , come dimostra il suo editoriale odierno sul Messaggero , si rende improvvisamente conto del disastro economico che abbiamo subito in conseguenza della nostra sotto-posizione al sistema normativo introdotto in materia economica,industriale e sociale  dal sistema coordinato degli accordi Maastricht / Lisbona , ed in materia monetaria , finanziaria…

Comunicato dei lavoratori e delle lavoratrici marittimi iscritti alle matricole della gente di mare riuniti in assemblea a Fiumicino

Esprimiamo solidarietà e vicinanza ai militari della nave Gregoretti per il palese abuso subito. L'equipaggio della nave Gregoretti ha agito nel rispetto delle convenzioni IMO onorando i ruolo principale di ogni marittimo ovvero il salvare ogni persona che in mare possa trovarsi in difficoltà . Altresì riteniamo sia ridicolizzante e…

Michéa: “È giunto il momento di chiudere la triste parentesi politica della sinistra liberale”

Mentre la Francia è paralizzata dalle proteste contro l’ennesima riforma di stampo neoliberale, proponiamo un’intervista al filosofo Jean Claude Michéa. Egli smaschera la sottomissione alle logiche del capitale della cosiddetta sinistra “liberale”, sensibile solo alle battaglie contro le minoranze sostenute dalla “società civile” – ma in realtà strumentalizzate dai ceti…